lunedì 14 maggio 2018

Parentesi tonde


Vanessa è un'avvocatessa di successo, con un fidanzamento molto lungo alle spalle e un matrimonio imminente, decide di cambiare la sua vita, scappando dall'altare il giorno delle nozze e prendendo un traghetto per un isola. Qui incontra Emanuela e le due ragazze diventano amiche. Così decidono di raggiungere un certo villaggio turistico, dove incontrano Francesco, capo-animatore, e Cristiano, animatore turistico e insegnante di balli latino-americani.


Equivoci, segreti, sfilate di moda, musica, esercizi di fitness si alternano in questo villaggio estivo, tuttavia alla fine del film si scopre che la sua fuga dall'altare era un sogno e in realtà Vanessa era svenuta sull'altare.

Il film, ignorato dalla critica, vanta poche recensioni e quasi tutte estremamente negative. Parentesi tonde è forse tra i peggiori o “migliori” film trash della storia della cinematografia italiana. La presenza di una serie di personaggi televisivi tristi come: Loredana Lecciso, Francesca D'Auria, Karim Capuano e Rocco Pietrantonio, provenienti da reality show e trasmissioni ridicole sono essenziali per rendere il film brutto e trash. La recitazione scadente e i dialoghi con freddure e frasi fatte rende il film veramente difficile da sopportare, quasi impossibile arrivare alla fine.

Nessun commento:

Posta un commento