giovedì 17 maggio 2018

MEGAPIRANHA

 
Pesci che divorano elicotteri e che volano contro le case per poi esplodere, Paul Logan palestratissimo che fa battute pessime, questo e altro ancora nel film MEGAPIRANHA.
L' Asylum riesce a creare un film assolutamente stupefacente, nel senso di droghe assunte durante la sceneggiatura, se mai ne è esistita una.
Un ambasciatore degli Stati Uniti e un ministro degli esteri sono in Venezuela per affari di politica, durante un incontro su una barca in mezzo al fiume Orinoco tra alcol e mignotte arrivano un branco di piranha affamati che si mangiano politici, ragazze e barca. Già si potrebbe spegnere il televisore e andare in bagno, ma aspettate, perché arriva il grande Paul Logan (soldato delle forze speciali) che deve investigare sui fatti. Scoprirà che un gruppo megalomane di studiosi, durante il solito esperimento sui pesci, ha creato una razza di Piranha invincibili, giganteschi e voracissimi, ma soprattutto incazzati e pronti a distruggere il mondo.

Paul Logan salverà il mondo ferendo un Megapiranha così i compagni, sentendo il sapore del sangue del loro fratello piranha, incominceranno a mangiarsi tra di loro.

Fenomenale, un film veramente brutto che deve essere visto. Dovete assolutamente guardarlo anche per sentire i mega pipponi sulla natura che si ribella quando viene maltrattata dalla scienza. Un vero capolavoro senza “capo” né “lavoro”!

Nessun commento:

Posta un commento