martedì 15 maggio 2018

L'isola degli uomini pesce



Un gruppo di prigionieri diretti alla Cayenne viene assalito da alcuni lucertoloni. Sopravvive solo Claude ed uno sparuto gruppetto che va però assottigliandosi col passare del tempo. I responsabili delle aggressioni sono dei misteriosi mostri a forma di pesce.

Claude si imbatte in Edmond, che ha rapito lo scienziato Marvin e sua figlia Amanda per fargli recuperare il tesoro di Atlantide. Lo scienziato Marvin è riuscito a creare degli uomini-pesce, una incrocio genetico tra uomini e pesci, per utilizzarli nel recupero del tesoro del tempio del Dio Sole di Atlantide sepolta negli abissi sotterranei dell'isola.

Questo capolavoro del trash riesce a fondere perfettamente ingredienti come il voodoo, critica all'eugenetica, storie d'amore, Darvin e mitologia, il tutto condito da pessime battute e effetti speciali raccapriccianti. Una vera accozzaglia di elementi, un film da consigliare soprattutto per i nostalgici dei vecchi mostri realizzati in cartapesta e degli effettoni fatti in casa.

Nessun commento:

Posta un commento