martedì 15 maggio 2018

Il cane e il poliziotto (Top Dog)

 
Chuck Norris e il collega “cane” Reno cercano di contrastare il terrorismo sempre più spietato. Tuttavia sebbene Jake(Chuck Norris ) all'inizio sia riluttante all'idea di poter lavorare con un cane, Reno non tarda a manifestare le sue straordinarie doti.

Questo film rappresenta la distruzione del mito del poliziotto sudicio, sgarbato, risoluto, solitario, che abita in una casa-discarica e che si cambia d'abito una volta all'anno. Ebbene, un Norris quasi del tutto edulcorato si vede affibbiare un compagno a quattro zampe che fa un pò che cavolo gli pare ed è costretto ad imbarazzanti smancerie nei confronti dell'anziana madre, subendo addirittura l'onta di ricevere dall'amata vecchietta l'indizio giusto per risolvere il caso mentre lui brancola nel buio.
L'evidente imbarazzo di Norris si trasmette allo spettatore, che stenta a credere come il rude sbirro che ha sconfitto Vienamiti e Cubani si faccia mettere i piedi in testa da tutti, ma è necessario farsene una ragione per poter apprezzare comunque alcuni ottimi spunti trash.
Chuck si produce comunque in mirabili calci volanti e grandi scene action, peccato che a queste facciano da contraltare le scene in cui il cagnetto sgomina da solo qualche cattivone.
E' un vero peccato che un soggetto potenzialmente interessante come questo sia stato sviluppato in un film per la famiglia, ma il vero sconforto, il vero colpo letale alla dignità di un mito è vedere Chuck Norris con addosso un paio di mutandoni coi cuoricini mentre parla con un cane!

Nessun commento:

Posta un commento