martedì 15 maggio 2018

Black Christmas - Un Natale rosso sangue

 

Black Christmas", che oltre essere un film natalizio, è anche un mistero. Nel senso che senza motivo questo film gode di un'incredibile fama. Cioè viene considerato un bel film. Un classico, un cult.
In una confraternita femminile, il Santo Natale di Nostro Signore Gesù Cristo, viene scosso dalle telefonate di un maniaco che pian piano comincerà a mietere vittime tra le ragazze, tra cui l'innocente Claire, la sboccata ubriacona Barbara e l'orribile e vecchia governante.
Al centro dell'intrigo, Jess, ragazza in rotta col fidanzato, un pianista che vorrebbe sposarla e tenere il bambino che la ragazza porta in grembo. Intanto il tenente Fuller e lo idiota sergente Nash indagano.

Questo film avrebbe dovuto intitolarsi "Natale al telefono", visto che nel 90% delle scene i protagonisti sono all'apparecchio che squilla un'ottantina di volte nell'arco di un'ora e mezza. Per il resto siamo di fronte ad un film tarsh con una dignitosa prova attoriale complessiva.

Tuttavia "Black Christmas" è un precursore dei tempi, capostipite dei film con soggetto: "maniaco assassino ti chiama al telefono per dirti che ti ucciderà".

Nessun commento:

Posta un commento