mercoledì 23 maggio 2018

Acapulco, prima spiaggia... a sinistra


Gigi e Andrea sono due trentenni scansafatiche ancora alle dipendenze dei genitori, con un unico chiodo fisso nella testa: il sesso. E' estate e i due sognano di trascorrere una vacanza avventurosa sulle spiagge di Acapulco. Viste le loro misere finanze, devono però accontentarsi di Cesenatico e della squallida pensione gestita da una zia di Gigi. Qui i due danno vita a innumerevoli tentativi di rimorchiare donne, che però falliscono regolarmente. Per conquistare un'avvenente tabaccaia acquistano decine e decine di scatole di fiammiferi, finendo col provocare un incendio nella stanza della pensione dove alloggiano.
Dopo aver corteggiato per giorni una donna sposata ed essere stati più volte umiliati dal suo figlioletto, subiranno l'ira del marito geloso. Arrivano addirittura a contattare una ditta di baby-sitter fingendo di aver bisogno di una di loro per un bambino, ma rimediando l'ennesima figuraccia. Verranno poi scambiati per i due ricchi possessori di uno yacht da due procaci ragazze meridionali, ma una volta scoperta la verità, vengono scaricati in malo modo. Dopo la cena finita male, i due, camminando sul lungomare incrociano un conoscente di Andrea con il quale hanno un diverbio e subito dopo vengono abbordati dalla lei di una ricca coppia inglese ubriaca, che si dice disposta a pagare Andrea per andare a letto con lei. Ma anche alla villa della coppia Gigi ed Andrea non concludono nulla, anzi, il giorno dopo la coppia inglese oramai sobria li scambia per due ladri. A quel punto, oramai senza più un soldo e senza nemmeno più le valigie con i vestiti, il giorno di ferragosto i due sono costretti a ritornare in una Bologna deserta. Questa volta però la fortuna è dalla loro parte poichè riescono finalmente a passare una bella serata con le uniche due ragazze rimaste in città: la parrucchiera Miranda e una sua amica sarda.

Che ci do che ci do che ci do". Più che una hit, il mantra del vitellone romagnolo da mettere in pratica ogni estate in riviera. Terza apparizione in coppia sul grande schermo, dopo I camionisti e Se tutto va bene siamo rovinati, del duo comico formato da Andrea Roncato e Gigi Sammarchi, qui nei panni di due eterni Peter Pan sempre pronti a correre dietro alle sottane delle giovani. Una pellicola girata in modo grossolano e con pochi mezzi, talmente scadente nella riuscita da essere divenuta, col tempo, un vero e proprio cult. Tra corse in spiaggia con slip "modello Incredibile Hulk", minerva carichi di zolfo e puntata al Trocadero (locale realmente in voga in quegli anni nella riviera romagnola), ecco un vasto repertorio di battute da spiaggia davvero trash.

Nessun commento:

Posta un commento